SPECIALE MATERNITÀ: COSA VUOL DIRE ESSERE MAMMA OGGI
SPECIALE MATERNITÀ: COSA VUOL DIRE ESSERE MAMMA OGGI
Pubblicato da

SPECIALE MATERNITÀ: COSA VUOL DIRE ESSERE MAMMA OGGI

La copertina del nr. 44 l’abbiamo voluta dedicare alla mamma. Meglio, all’essere mamma oggi.
Cioè al tempo dei social, del lavoro incerto, di una crisi che non smette di mordere, di una società che ancora fatica a riconoscere il prezioso e insostituibile ruolo (e non il mestiere) della madre.
La cover story è composta da sette storie, sette racconti (molti dei quali in prima persona) su sette donne col pancione (anche se nel frattempo, qualche bambino che lì stava accucciato è infine nato…), che hanno accettato di aprire il prorpio cuore – tra speranze, timori, paure e ottimismo – al nostro giornale e ai nostri lettori.
Qui sotto ci sono tutte, quelle storie. Le abbiamo raccolte dentro un unico articolo perché ci è sembrato bello restituire la complessità dei testi (e la complessità dell’essere donna incinta), senza privilegiare un racconto rispetto a un altro. Ne è venuto fuori un variegato mix di colori, sensazioni, conferme e sorprese che vi invitiamo a leggere.
A cominciare dal distico che abbiamo scelto come introduzione:

Le madri non cercano il paradiso,
il paradiso io l’ho conosciuto,
il giorno che ti ho concepito

(Alda Merini)

 

Freetime 44 - maternità - isabellaIsabella: “Viri tu… quando avrai dei figli”, diceva mia madre 
Perché crescere dei figli è una “dolce fatica”. In particolare per chi decide di continuare a essere anche una moglie, persino una donna, di avere un lavoro e di fare tutto da sola, con l’unico aiuto del marito. La quotidiana ricerca di un delicato mix ce la racconta Isabella: giornalista per i settimanali Mondadori, rientrata a Modica dopo una lunga esperienza milanese.

 

Roberta con Placido “in attesa dell’amore più grande”
Freetime 44  - maternità - Roberta CiceroLe storie d’amore possono essere passionali, travolgenti, romantiche ma anche incredibilmente normali, talmente normali da rappresentare, in un mondo caratterizzato sempre più da “rapporti liquidi”, un modello da emulare e da narrare a futura memoria. È il caso di Placido Abbate e Roberta Cicero, convolati a nozze lo scorso anno, entrambi modicani, ed ora in attesa del loro primogenito

 

 

Freetime 44 - maternità - Graziana terranovaGraziana “Per me e Giorgio, arriva Brava Giulia”
Non ci sono super eroi o vip in questa storia. Non ci sono imprese da raccontare o vittorie da celebrare. Semplicemente è la storia di una coppia di ragazzini che tra i banchi scoprono di non poter fare l’uno a meno dell’altra. Adolescenti che diventano adulti insieme, una casa da dividere, un anello, un matrimonio e adesso un figlio

 

 

 

IMG_0145Ketty: “La mia gravidanza sprint”
Ketty Areddia, nata a Vittoria, 42 anni. Da quando ne ha 18 è una siciliana emigrante. Prima a Roma, per gli studi universitari, poi Milano, dove ha cominciato a fare la giornalista. Infine Rovigo, dove ha trovato l’amore, Matteo, che ora la sta rendendo mamma. Lavora alla “Voce di Rovigo”, quotidiano del Polesine, una lingua di terra stretta tra due fiumi spesso più forti di lei: il Po e l’Adige

 

 

_DSC0398Giusy e la sua super famiglia che sfida i numeri
In netta controtendenza rispetto a donne che sempre meno decidono di dedicarsi alla maternità, Giusy Buscema a 37 anni ha deciso di scommettere sul quarto figlio. Insieme al marito Virgilio, originario dall’Albania, con cui vive a Rosolini, lanciano la loro sfida alla società moderna: “I bambini non hanno bisogno di troppe parole, ma di un abbraccio sincero”

 

 

Freetime 44 - maternità - orianaOriana: “Da medico a mamma: la mia trasformazione”
Dirigente Medico proprio all’unità di Neonatologia all’ospedale Maria Paternò Arezzo di Ragusa, e adesso futura mamma. Oriana Iacono sta raccontando a se stessa, e a noi, tutto ciò che solitamente dice alle mamme. Ma questa volta le sue parole assumono un significato ancor più intenso e personale

 

Freetime 44 - maternità - michelaMichela e la sua “prima cosa bella”
Passerelle, concorsi di bellezza, amiche e divertimento. Poi la vita che cambia, improvvisamente, e ti sorprende come non avresti mai immaginato. Di colpo l’amore, la famiglia, la gioia della maternità e l’entusiasmo dei 25 anni a rendere tutto più brioso. Lei è la modicana Michela Sammito che, per il suo compagno Gianluca e il piccolo Giovanni in arrivo, ha rivoluzionato l’intera esistenza, arrivando perfino a cambiare città

0 0 2245 19 gennaio, 2015 gennaio 19, 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.